Come individuare il lettore tipo (rubando un trucchetto al marketing).

individua il tuo lettore tipo

Prima di iniziare a pubblicare contenuti, sia sul blog che sui social networks, è importante che tu abbia ben in mente a chi ti stai rivolgendo.
Sapere qual è il tuo lettore tipo ti permetterà di stabilire il registro con cui scriverai gli articoli, gli orari in cui condividerai i contenuti su Facebook o Twitter e gli approfondimenti a cui vorrai dedicarti.
Definiamo il concetto di Personas e vediamo cosa può fare per noi (lo rubiamo al marketing ma torna comodo anche quando si vuole scrivere).

Viene definito Personas un soggetto immaginario che identifica i bisogni del cliente a cui ci rivolgiamo.
Di lui dobbiamo stabilire proprio tutto: nome, età, stato civile, città o paese in cui vive, professione, passioni e interessi, come utilizza internet e quanto. Tutto, davvero, pure la faccia!
Nel marketing serve a incanalare una specifica strategia, ma sono convinta che torni comodo anche nel nostro campo, la scrittura.

Perché devo immaginarmi il Sig. Pincopalla se voglio scrivere ricette?

Quando scrivi qualcosa, a meno che tu non lo stia facendo sul tuo diario, ti stai sempre rivolgendo a qualcuno.
Gli racconti del tuo ultimo viaggio e dei ristoranti in cui hai mangiato.
Gli consigli una ricetta che hai provato e che gli farà fare un figurone.
Hai letto un libro e sai che diventerà patrimonio dell’umanità.

C’è sempre qualcuno a cui ti stai rivolgendo in ogni contenuto che pubblichi. Devi solo tenere a mente chi è questa persona in modo da rivolgerti sempre a lei (e a quelli come lei).

Ecco 5 motivi per cui è importante identificare un “lettore tipo”:

  1. stabilisci un modo specifico di scrivere: il tuo lettore è già esperto in cucina? devi aiutarlo passo a passo? vuoi mantenere un tono confidenziale o professionale?
    Il tuo linguaggio si adatterà al Sig. Pincopalla
  2. sai quali sono le sue necessità: è una mamma che cerca ricette per i suoi bambini? è un viaggiatore appassionato di cucina locale? è un single che vuole iniziare a cucinare o una giovane moglie che vuole stupire il marito con ricette veloci?
  3. crea empatia: davanti agli occhi hai sempre “qualcuno” di specifico ed eviti di scrivere per te. Il rischio -a meno che tu non ti stia rivolgendo a un target simile a te- è di creare un parallelismo tra i tuoi bisogni e quelli di chi ti leggendo, rendendoli una cosa sola;
  4. collocherà il tuo blog in un settore ben definito: sapendo per chi stai scrivendo sarà più semplice selezionare categorie e parole chiave da inserire nei tuoi articoli (e Google sarà felice);
  5. saprai cosa condividere sui social: oltre a creare contenuti per il tuo sito web, potrai condividere immagini, video, articoli mirati sui social network. Il tuo lettore è un single si avvicina al mondo enogastronomico? Condividerai un video che insegna ad aprire il vino con un minimo di garbo (per dire).
    Ti stai rivolgendo a una giovane moglie? Le insegnerai ad apparecchiare in occasione del pranzo con i suoceri.

Quindi domandati tutto sulla persona a cui ti stai rivolgendo; falle la radiografia, scopri dove e come passa il suo tempo, se usa Intenet dall’ufficio o dal telefono, se fa la spesa al supermercato o si affida a piccoli produttori locali, se è vegetariana o crede fermamente nella carne che sanguina; se ama la cucina locale o il suo sguardo è rivolto a Oriente, se viaggia e come lo fa, cosa legge , cosa guarda in tv, quando cucina, per chi lo fa e quanto tempo ha a disposizione, se va al ristorante o anche l’osteria non è male..

Tutto. Devi sapere tutto.

E poi potrai iniziare a raccontare storie bellissime..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...